Skip to main content

Biofilm: un partner inevitabile

Che l’acqua alla sua origine abbia già idonei requisiti chimico biologici è certamente importante ma questo è solo un punto di partenza. Infatti la carica microbica, naturalmente presente nell’acqua, non è un fattore statico ma dinamico in quanto essa è particolarmente influenzata dalle condizioni microbiche delle strutture di stoccaggio e distribuzione con cui l’acqua viene necessariamente a contatto: è proprio in queste strutture che si sviluppa il biofilm. Il biofilm è una complessa organizzazione batterica (ma non solo), in grado di rilasciare in modo continuo batteri nell’acqua. Nonostante questa struttura rilasci batteri, essa tende sempre ad aumentare. Il biofilm infatti non è solo dotato di una resistenza di tipo meccanico, intesa come capacità di adesione a qualsiasi tipologia di superficie, ma anche di una “resistenza vitale” in quanto essa è in grado di costruirsi delle vere e proprie difese che garantiscono il ciclo metabolico batterico: i batteri infatti proliferano nel biofilm perché possono nutrirsi di quelli che giungono a fine ciclo.

La tua acqua è veramente sicura?

Intra Hydrocare rimuove efficacemente il biofilm e pulisce gli impianti di distribuzione dell’acqua di bevanda.

LA PULIZIA DI UNA LINEA: COME MISURARNE L’EFFICACIA

Un momento cruciale per la standardizzazione del processo di pulizia di una linea di distribuzione d’acqua è la misurazione della sua efficacia. Essa non potrà prescindere dal considerare tutte le cellule biologiche presenti nel campione, non solo quelle vive ma anche quelle morte in quanto esse costituiscono un fattore di crescita per la proliferazione batterica. Un approccio classico attraverso analisi microbiologiche inevitabilmente potrà darci risposte di efficacia dell’intervento, con giorni di ritardo rispetto a quando esso è stato svolto: su di esse infatti gravano i tempi tecnici standard con cui esse possono essere svolte.

IL NOSTRO SERVIZIO: QUICK SERVICE

QUICK SERVICE è il servizio che Vetoquinol Italia mette a disposizione della clientela come supporto all’utilizzo di Intra Hydrocare.
Questo servizio ha lo scopo di aiutare il cliente nell’affrontare le problematiche legate alla standardizzazione di un processo di pulizia delle linee di distribuzione dell’acqua negli allevamenti, fornendo risposte in tempo reale. In luogo dei 3gg normalmente richiesti per un’analisi microbiologica dell’acqua, infatti, attraverso QUICK SERVICE è possibile ottenere misurazioni di tipo quali-quantitativo in meno di un minuto e con una procedura estremamente semplice.

QUICK SERVICE è anche il dispositivo utilizzato per ottenere un'indicazione delle cellule viventi presenti in un campione si acqua. Lo strumento infatti misura l’ATP (Adenosina trifosfato) e dal momento che questa molecola organica è presente in tutti gli organismi viventi, può funzionare come un indicatore di cellule. Il valore misurato dallo strumento è espresso in unità di luce relativa ("RLU" = relative light unit). L’ATP presente in un campione viene fatto reagire con un composto chimico e questa reazione produce luce. La quantità di luce prodotta e misurata, è proporzionale alla quantità di ATP. Questo dato quindi ci potrà fornire in tempo reale un'indicazione della quantità di cellule presenti nel campione, delle vive e delle morte non ancora degradate. Per quanto riguarda la lettura e l’interpretazione del dato, vengono poi forniti valori tabulati che possono essere utilizzati come indicatori della qualità dell’acqua.
 

 

Potabilità dell’acqua Valori in R.L.U.
Idonea per il consumo umano < 70
Idonea per il consumo in allevamento 0-300
Scarsa qualità ma utilizzabile per il consumo in allevamento 300-500
Qualità dell’acqua problematica 500-1000
Problematica certa di qualità 1000+